Chi è uno Sciamano?

In un’epoca in cui la maggior parte della superficie del pianeta è già stata esplorata, l’umanità sente il bisogno di soddisfare un suo innato spirito di avventura e di sperimentare ancora il brivido della scoperta andando oltre la Terra, nelle regioni inesplorate fuori dall’atmosfera planetaria nello Spazio Esterno.

Ma vi è un’altra frontiera alla quale la maggioranza non presta attenzione per quanto venga sperimentata da alcuni. Costituisce una sfida esattamente come il viaggio spaziale degli astronauti, ma non richiede imponenti investimenti finanziari nè allenamenti rigorosi per spingere il corpo fisico ai suoi limiti, e la sua esplorazione non ha bisogno di essere svolta da poche e speciali persone.

E’immediatamente disponibile per tutti ed è estremamente gratificante in termini di autosviluppo e dei benefici personali causati dalla sua esplorazione.

E’il regno non fisico dello sciamano.

Per lo sciamano lo spazio è qualcosa che ha certe caratteristiche proprio come una sostanza fisica. E lo spazio esiste non soltanto intorno e fra le cose ma anche dentro alle cose perchè, come ha scoperto la scienza, la materia fisica con la sua apparenza di solidità, dopo tutto non è affatto solida ma è composta di atomi i quali a loro volta consistono ampiamente di spazio.

Questo “spazio interiore” può essere esplorato e sperimentato: è il “mondo dello sciamano” il quale è un esploratore non tanto di un lontano pianeta dello spazio esterno, quanto l’esistenza non fisica del mondo interiore dello Spazio Interno.

Tramite questa sua esplorazione lo sciamano può percepire cose che altri non riescono a vedere, può espandere ed estendere la propria coscienza fino ad esperire realtà che sono al di là delle apparenze fisiche dell’ordinaria vita quotidiana.

In questo regno non ordinario lo sciamano scopre che anche il tempo non è ciò che sembra: non è come si credeva costante, ma è elastico e può essere allungato o contratto. In questa nuova dimensione lo sciamano sperimenta una consapevolezza capace di penetrare i vincoli del mondo fisico, di andare al di là della logica mentale.

Ma chi è lo sciamano?

Lo sciamano è colui che conosce l’ “estasi” ; è proprio l’esperienza estatica a distinguere lo sciamano, l’esperienza di ottenere informazioni guida, aiuto, consiglio, guarigione e forza entrando in connessione con l’energia interiore innata in ogni cosa.

Questa è l’esperienza di un’altra realtà, una realtà che si trova al di là delle leggi fisiche e chimiche, una realtà dello spirito da cui deriva la realtà della materia.

Uno sciamano è colui o colei che comprende che la vita e il sacro è in ogni cosa e che molte sono le vie per sperimentarla.

Lo sciamano quindi tratta tutto con eguale rispetto ed impara a riconoscere lo spirito essenziale della vita in ogni cosa, così facendo impara a capire se stesso e l’interdipendenza di tutte le cose.

Lo sciamano impara a vedere ogni aspetto della vita sotto questa luce, ovvero partendo dal fatto che tutte le cose sono interdipendenti e si sostengono a vicenda e così facendo entrerà in armonia con tutte le cose.

Noi siamo sulla Terra e dalla Terra dipendiamo per la nostra sopravvivenza e la Terra stessa è un essere vivente un organismo entro un organismo più grande che chiamiamo universo.

Egli riconosce che l’essenza di tutta la vita è invisibile, che appartiene ad un altra realtà oltre che alla realtà fisica.

Il termine “Sciamano” è stato anche tradotto come “chi cammina tra i mondi”. Questi vari mondi coesistono con il mondo fisico ordinario e lo compenetrano pur rimanendo nascosti agli occhi fisici e alle percezioni sensoriali abituali, in quanto essi esistono in altre dimensioni. Questi altri mondi sono raggiungibili solo se si viene proiettati nella dimensione dello Spazio Interno dove il tempo è poco importante.

Come la realtà fisica contiene diversi tipi di regni (minerale, vegetale, animale e umano) questi altri mondi sono situati su livelli di esistenza o lunghezze di onda diverse.

Gli sciamani sono in grado di estendere i confini della loro consapevolezza trasferendo la propria in questi mondi interiori con tecniche di Viaggio Spirituale o viaggio dell’Anima.